19 e 20 maggio 2018 - tM Festival 2018
Antichi Forni - Asilo Ricci - Palazzo Buonaccorsi - CreaHub - Palazzo Conventati
MACERATA

Banchi d'assaggio - Laboratori di degustazione - Mostra fotografica "Io pure sarò vigna" - Cuochi di campagna - The Wine Lab - San Severino Blues Festival - Macerata racconta



Laboratori


Luogo: Asilo Ricci, Vicolo Asilo Ricci, 36 (dietro lo Sferisterio) - Macerata

Ai laboratori sarà possibile accedere solo previa prenotazione. La conferma della prenotazione avverrà solo dopo l’avvenuto pagamento della relativa quota. Chi si iscrive almeno ad un laboratorio potrà usufruire gratuitamente di tutte le attività del Festival (banchi di assaggio per il giorno del laboratorio prenotato, accesso alla mostra "Io pure sarò vigna" di Hassan Badreddine e il concerto  curato da San Severino Blues).

Info e prenotazioni: Emanuele Tartuferi info@terroirmarche.com

Sabato 19 maggio - ore 16.00
Merenda Marchigiana 
Per un pomeriggio dimentichiamo degustazioni alla cieca, verticali, orizzontali, punteggi e tutto quel vivisezionare che troppo spesso facciamo al liquido che versiamo nel bicchiere. Per un pomeriggio il vino non sarà l'oggetto delle nostre attenzioni, ma sarà il soggetto che ci farà incontrare gli altri interpreti della tavola Marchigiana: salumi, formaggi, prodotti del mare e dei fiumi, pane e olio. A raccontarli saranno direttamente i produttori artigiani, preziosi custodi della sapienza gastronomica del territorio. Seduti a tavola con i vignaioli di Terroir Marche, torneremo a passarci le bottiglie di mano in mano e a scambiarci opinioni nel più autentico spirito conviviale. Il Virgilio che ci guiderà in questo viaggio, sarà un figlio prediletto della ristorazione marchigiana, quel Maurizio Paparello oggi di stanza al Ristorante Salumeria Roscioli di Roma e per molti anni protagonista della sala e, soprattutto, della cantina del Ristorante Le Case di Macerata. 

Le aziende agricole che saranno presenti con i loro prodotti al laboratorio:
Az. Agr. Biologica Maggi e Vecchioni (Serrapetrona - MC)
http://www.maggievecchioni.it/
Az. Agr. Bio Scolastici (Pieve Torina - MC)
http://www.tenutascolastici.com/
Az. Agr. Delizie dei Fratelli Angeli (Pieve Torina - MC)
http://www.deliziedeifratelliangeli.it/
Euromar (San Benedetto del Tronto - AP)
http://www.acciugheeuromar.com/
Il Forno di Matteo (Macerata)
http://www.facebook.com/IlFornoDiMatteo/
L'olio dell'Az. Agr. Fiorano (Cossignano - AP) e dell'Az. Agr. Vigneti Vallorani (Colli del Tronto - AP)

Costo: 40 euro (35 euro in caso di partecipazione al laboratorio "Rinascimento biodinamico")

Maurizio Paparello protagonista per molti anni della sala e della cantina del Ristorante Enoteca Le Case di Macerata, è oggi volto della sala e sommelier del Ristorante Salumeria Roscioli. E' considerato uno dei più grandi conoscitori di vini Italiani e non solo.
Fra i massimi intenditori di etichette francesi, è anche una delle illustri penne della Guida “Le migliori 99 Maison di Champagne”, il ricco vademecum sulle bollicine francesi considerato il miglior libro italiano sui vini d’Oltralpe da Gourmand International.

Scarica versione .pdf completa delle biografie dei relatori e delle informazioni sui laboratori (download).


Domenica 20 maggio - ore 16.00
Rinascimento biodinamico: la storia e i vini di Lucca Biodinamica
La coinvolgente storia di rinascita di un territorio con un glorioso passato agricolo alle spalle che grazie all'impulso biodinamico è diventato un modello di sviluppo agricolo , capace di valorizzare il lavoro di tanti giovani agricoltori impegnati nel recupero di vecchi vigneti sopravvissuti all'abbandono delle campagne dell'ultimo dopoguerra. La biodinamica intesa come strumento per aggregare e coinvolgere nuovi soggetti, piuttosto che come vessillo da sbandierare sulla torre del proprio feudo. La moderna incomunicabilità tra città e campagne distrutta a colpi di Humus. L'enfant du pays Fabio Pracchia ci racconterà la rivoluzionaria esperienza di "Lucca Biodinamica" attraverso l'energia dei vini prodotti dai suoi vignaioli.

Costo: 30 euro (25 euro in caso di partecipazione al laboratorio "Merenda marchigiana")

Vini in degustazione:
Valle del Sole Trebbiano 2016
Fattoria Sardi Rosé 2017
Cooperativa Agricola Sociale Calafata Scapigliato 2017 
Al Podere di Rosa Chiesino Bianco 2016
Podere Concori Vigna Piezza 2015 
Fabbrica di San Martino Colline Lucchesi Bianco 2016
Tenuta di Valgiano Colline Lucchesi Rosso Tenuta di Valgiano 2015
Macea Macea 2015
Fattoria Colle Verde Colline Lucchesi Rosso 2016
Tenuta Mareli Remagno 2016
Tenuta Lenzini Syrah 2015

- Fabio Pracchia vive sulle colline lucchesi. È uno dei principali collaboratori di Slow Wine, la guida annuale del vino edita da Slow Food Editore. Nel 2017 ha pubblicato, per la stessa casa editrice, il suo primo libro I Sapori del vino. Si occupa da circa quindici anni di vino e cultura cercando di intrecciare il lavoro alcolico con quello narrativo. 

- LuccaBioDinamica (LBD) è una rete d'impresa che riunisce 15 aziende di tutto il territorio provinciale, dalla Versilia all'Alta Garfagnana. Il presidente è Saverio Petrilli, enologo della Tenuta di Valgiano, che sarà presenta a Macerata, in occasione del Festival Terroir Marche 2018

Che cosa caretterizza il territorio lucchese?
"Lucca è sempre stata attenta alla sua campagna, ne ha sempre apprezzato i prodotti. Con il nostro lavoro, valorizziamo quei soggetti che producono 'qualità' nel rispetto del territorio. L'agricoltura biodinamica è per noi il risultato di pratiche e forme di cura che ancora la scienza non ha saputo spiegare, e che sono più profonde dell'azione umana. Con LBD vorremmo far capire che dietro un prodotto agricolo non c'è soltanto un valore materiale, ma anche un altro, difficile da descrivere in modo ricco con le parole. Lo fanno il pane e il vino, il carciofo, il finocchio e l'insalata".

Perché la biodinamica ha successo a Lucca?
"Credo sia un risultato della nostra storia. Sin dal Medioevo, quando Lucca aveva una densità di popolazione molto alta, c'è stata l'esigenza di far fruttare al meglio le potenzialità del terreno. La biodinamica rappresenta il metodo agricolo più efficace per mantenere la fertilità della terra, e garantirne la salubrità, cioè la produttività futura. Per questo molti hanno abbracciato la biodinamica. Gli agricoltori di Lucca, così consapevoli del benessere della terra hanno abbracciato questo nuovo metodo produttivo con entusiasmo, confermando che chi ha la responsabilità di un pezzo di Terra deve averne cura come un 'buon padre di famiglia'. Mi auguro che ciò che è successo a noi avvenga anche altrove: lavorando insieme otteniamo di più; non c'è invidia né competizione".

Scarica versione .pdf completa delle biografie dei relatori e delle informazioni sui laboratori (download).

Terroir Marche Mini-Lab

Luogo:
Antichi Forni, via Piaggia della Torre, 4 - Macerata

Approfondimento informale sui vini e i terroir marchigiani con due appassionati sommelier amici di Terroir Marche: Loretta Liera e Maurizio Silvestri. 
I laboratori avranno una durata di mezz'ora, sono gratuiti e potranno essere prenotati direttamente all'ingresso della fiera (fino ad esaurimento posti). 

Orari:
Sabato 19 maggio - ore 17 e ore 18:30
Domenica 20 maggio - ore 17 e ore 18:30

GRAZIE AL CONTRIBUTO DI:

CON IL PATROCINIO DI:

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti che si utilizzino i cookie.