Flash mob di Terroir Marche contro le trivelle al Vinitaly 2016 

12932674 724282024341881 6116410178723674465 n

Vinitaly2016 si è aperto con il flash mob di Terroir Marche contro le trivelle nei mari italiani. Altri vignaioli si sono uniti leggendo le parole sulla bellezza di Tonino Guerra.

Da WineNews:

VINITALY 2016 - "Il nostro petrolio è la bellezza, la bellezza ci fa pensare alto e noi la buttiamo via come se fosse danaro dentro tasche bucate": con le parole di Tonino Guerra dei viticoltori bio di Terroir Marche contro le trivelle nei mari.

E' iniziato con le parole del poeta Tonino Guerra il flash mob, promosso dal Consorzio di Viticoltori bio Terroir Marche, a Verona con i vignaioli biologici italiani uniti insieme agli eno-appassionati per dire no alle trivellazioni nei mari italiani, e sì al referendum del 17 aprile 2016.

"La bellezza grida i suoi dolori in modo silenzioso. Bisogna curare le orecchie di chi comanda perché riescano a sentirla. La bellezza è il nutrimento della mente. La bellezza in Italia puoi anche incontrarla per strada e ti riempie subito di stupore. Ma nei piccoli mondi c'è tanta bellezza che sta morendo. Se noi la salviamo, salviamo noi": sono le parole di Tonino Guerra lette dai promotori del flashmob prima di un brindisi collettivo dedicato alla bellezza.

- Il video del flash mob su Vimeo: https://vimeo.com/162279946

 Data di pubblicazione: Aprile 2016

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti che si utilizzino i cookie.